A Taste Of Dance

Al Teatro Comunale di Thiene il festival “A taste of dance” ha ospitato, nella sua prima edizione, lo spettacolo di danza contemporanea “4 John” della compagnia Esklan Art’s Factory con la direzione e coreografia di Erika Silgoner e musiche di John Cage & live electronics.
Hanno danzato la vicentina Francesca Bedin, Davide Boi, Chiara Corradi, Noemi Dalla Vecchia, Gloria Ferrari, Samuel Puggioni. Lo spettacolo, dopo una tournée a Roma, Catania, Milano, Pontinia, Francavilla, Venosa, Potenza, Hannover e Pladiv, approderà a Panama in ottobre.

Un omaggio a John Cage e il suo geniale pensiero, di compositore particolarmente attento al mondo della danza contemporanea. Uno studio sul suono e sulle reazioni che da esso derivano tra movimenti istintivi e calcolati. Il danzatore percorre binari già tracciati, ma le varianti, in mano al pubblico ed alle sue reazioni volontarie ed involontarie, rendono lo spettacolo sempre diverso e mai realmente replicabile. Un pubblico che è diventato parte attiva dello spettacolo, eco e contrappunto.

In quest’ottica, hanno un ruolo primario i rumori dell’ambiente circostante, nei quali si inseriscono le reazioni dello spettatore con un risultato, di volta in volta, diverso. Cage scopre, infatti, che il silenzio può diventare molto “rumoroso” rivelando i suoni più familiari: del nostro corpo, del battito del cuore, del sangue in circolazione. Lo spettacolo ha espresso bene il pensiero di Cage nel farci ascoltare il respiro della realtà in cui viviamo. Un respiro che è la nostra cultura. E’ con le musiche, i dialoghi ed il pensiero stesso del compositore John Cage che gli artisti in scena si sono confrontati, traendo spunto, alternando momenti di silenzio e voce, di danza e di parola. In un alternarsi di vuoto e di pieno, che è la vita stessa.

 

La coreografa: Erika Maria Silgoner

Nasce a Catania, dove inizia gli studi di balletto classico, all’età di 14 anni si trasferisce a Parigi grazie ad una borsa di studio.

Negli anni , parallelamente all’esperienza come danzatrice classica e contemporanea, unisce una personale ricerca nella cultura Hip Hop.

Prima ballerina ed assistente alle coreografie nella Spellbound Contemporary Ballet diretta da Mauro Astolfi.

Nel 2015 fonda Esklan Art’s Factory, con cui  ha attualmente all’attivo differenti produzioni: 1 [ about time ], 4 John, Ode all’uomo fragile, ? I mA, D’istanti, Cinderella (residenza artistica SIT-MASDANZA alla Sala Insular de Teatro in Las Palmas, Gran Canaria). Esklan Art’s Factory è attualmente presente in numerosi teatri italiani ed europei, ad ottobre 2019 al Prisma Festival Città di Panama.

Erika collabora nella prosa con Fortebraccio Teatro, curando le coreografie per “Metamorfosi”.  Artista associato Dancehaus più e coreografa freelance, negli anni collabora con e crea per l’Accademia Nazionale di Danza di Roma,  l’accademia CDSH di Amburgo, l’Accademia Susanna Beltrami di Milano.

Nel 2017 vince l’“Internationales Solo Tanz Theater Festival” di Stoccarda come miglior coreografa. Parallelamente al suo lavoro come coreografa Erika è docente e coreografa impegnata negli anni in workshop per differenti festival ed accademie internazionali.

“Non sono sicura di riuscire a definire cosa l’arte sia per me, l’arte è come l’amore, è qualcosa di essenziale per poter vivere appieno, ma di cui non appena cerchi di parlare ne sminuisci il senso, ne svilisci la magia. L’arte è l’unico mezzo che riesca a portare l’uomo – ha dichiarato Silgoner – ad un livello più alto. L’arte è quanto di più sublime esista.

 

 

La compagnia: ESKLAN ART’S FACTORY

E’ una compagnia di danza contemporanea freelance innovativa nata dall’esigenza creativa della direttrice artistica e coreografa Erika Silgoner volta alla ricerca ed alla continua esplorazione delle realtà contemporanee attraverso il movimento onesto e sensibile.

ESKLAN debutta con il suo primo spettacolo 1 [about time] nel Gennaio 2015 ed è subito ospite in contesti internazionali come “Festival della Danza e delle Danze” di Nepi con un’estratto di 1 [about time] ed “Alta Roma” con il passo a due “Bang”.

La compagnia replica la sua prima produzione a Roma, Nepi, Vicenza, Catania e L’Aquila.

Contemporaneamente ESKLAN inizia un’importante collaborazione artistica con Fortebraccio Teatro diretta dal pluripremiato regista Roberto Latini, con cui Erika Silgoner collabora per la creazione dello spettacolo “Metamorfosi”, andando in scena a San Gimignano, Castiglioncello, Casalecchio e Roma.

Nel 2016 la Compagnia porta in scena a Roma l’anteprima della sua seconda produzione 4 JOHN replicando il successo dell’anno precedente e torna, dopo Roma, a Catania, Vicenza e Vittoria. Nel 2018 debutta a Milano Al Festival Exister, successivamente in tour alla Rassegna Dimissioni, ad Hannover – Festival TanzOFFensive, Commedia Futura, in Grecia- Festival Unit Cage, a Pontinia, in Basilicata (Venosa, Potenza, Francavilla), in Bulgaria – Festival Black Box, a Panama – Festival Prisma, etc.

Nel 2017 il solo ?Ima, per la danzatrice Gloria Ferrari, vince il 21International Solo Tanz Theater Festival Stuttgart (1 Prize best Performance & 1 Prize best Choreography); a Novembre 2017 va in tour in Germania (Karlsruhe, Stuttgart, Regensburg, Ulm, Lindau, München, Braunschweig, Heidelberg, Augsburg), ad Aprile 2018 va in tour in Brasile (Salvador, Brazilia, Curitiba, Mossoro), ad Ottobre 2018 in tour nelle Isole Canarie (MAS Danza Tour).

A maggio 2017 ESKLAN porta poi in scena l’anteprima della sua terza produzione “Ode all’uomo fragile” a Roma, successivamente in tour in Sicilia, debutta ad Hannover al Festival TanzOffensive a Marzo 2019.

Negli anni Erika Silgoner crea per le danzatrici della compagnia Gloria Ferrari, Chiara Corradi, Noemi Dalla Vecchia e Francesca Bedin vari soli e passi a due ospiti di importanti contesti internazionali.

Nel 2019 in residenza alle Isole Canarie per SIT-MASDANZA alla Sala Insular de Teatro crea il solo “Cinderella” per il danzatore Salvatore Alicata, in anteprima a Catania a Settembre 2019.

Laura Guarducci